mashimo

Nell’appendice alla sezione Bonsai & Zen ← abbiamo visto come lo Zen sia considerato il Fiore del Buddismo.

Chiarisco subito il concetto.

Il buddismo ha origini antiche, nel cuore dell’India; dal Primo Maestro Siddharta Gautama il Buddha, ne è passata di acqua sotto i ponti; molti maestri di molti lignaggi si sono succeduti ma a me piace ricordare il monaco buddista che segnò il grande cambiamento di questa “religione”:

Kakejiku-Japanese-bodhidhar

Bodhidharma, patriarca del buddismo  Mahāyāna, discendente diretto di Gautama il Buddha, visse tra il V e il VI secolo d.C.  Il suo merito più grande fu quello di esportare il buddismo in Cina, essendo egli stesso il primo patriarca dello Zen Cinese (il Ch’an).  La leggenda narra che si presentò al cospetto dell’imperatore con un sandalo sopra la testa e l’imperatore infuriato ordinò di farlo decapitare … ( pensate la scena, l’imperatore infuriato e Bodhidharma che ride). Naturalmente successe nulla, Bodhidharma non fu decapitato poiché, come si sa, l’energia di quel maestro avvolse tutto e tutti ed il buddismo si diffuse anche in Cina.

Siamo all’ultimo atto … Intorno al XIII secolo Maestri Cinesi, missionari della scuola Chan, giungono in Giappone ; il processo di generazione della più grande corrente di non-pensiero passa attraverso la nascita dei lignaggi delle grandi scuole  Rinzai e Soto fino al suo punto massimo, raggiunto con la nascita dello ZEN, il fiore profumato del Buddismo, una non-religione basata sull’esperienza diretta anziché sull’eccessivo studio dei testi sacri.

Lo ZEN è il seme da cui ogni arte si è potuta evolvere;  cito solo per darVi un’idea, discipline di cui non immaginereste il collegamento:  Kendou, Aikidou, Kyudou (Tiro con l’arco), solo per parlare di alcune … per arrivare sino alla nobile arte del Bonsai .

Immagine correlata

Kendou

Risultati immagini per aikidou

Aikidou

Nel Kyudo l'azione coinvolge corpo, energia e mente

Kyudou


000_tokyo_time

Maestro Bonsai

盆栽 Bonsai è una parola composta da due ideogrammi giapponesi, quindi non di origine cinese;  盆 “bon” che significa contenitore/ vaso ed il verbo 栽 “sai”, educare .. letteralmente il termine “educare in vaso” esprime un ben più ampio concetto:

Il maestro bonsai educa l’albero a rispettare le proporzioni in funzione del vaso e della forma desiderata; ma accade una cosa che cambia la percezione ENERGETICA e lega l’arte di educare queste creature allo ZEN … ….. accade che se il maestro  si avvicina alla pianta con consapevolezza ed umiltà, i ruoli finiscono invertiti … si ha quindi l’assoluta percezione che sia il Bonsai stesso ad indicare al maestro cosa voglia diventare ; ne segue una trasformazione che cambierà entrambi.

Il risultato è pura gioia, ve lo posso garantire … ….. mashimoマシモ